Informazioni Legali

INFORMATIVA SUL COPYRIGHT
Il materiale (testi, immagini, grafica, layout e quant'altro) che costituisce questo sito è di proprietà esclusiva dell'autore. Ogni atto diretto a copiare, riprodurre, pubblicare, sottarre, modificare o alterare tale materiale, senza esplicita autorizzazione, è punibile sulla base delle norme civili e penali in materia di diritto d'autore. Chiunque desiderasse essere autorizzato a copiare, citare o riprodurre pagine o porzioni di testo da questo sito, fuori dai casi già consentiti dalla legge, è pregato di inviare un'e-mail.
Sono invece consentiti, pure in assenza di autorizzazione, i collegamenti ipertestuali da altri siti (in-link), anche a pagine diverse dalla principale.

INFORMATIVA DEONTOLOGICA
Il presente sito è stato realizzato in conformità agli artt. 17 e 19 del Codice Deontologico Forense (così come modificato dal CNF in data 26.10.2002), nonché nel rispetto del D. Lgs. 70/2003 emanato in attuazione della Dir. 2000/31/CE in materia di servizi della società dell'informazione. L'autore è un avvocato, iscritto al relativo Ordine Professionale, del quale questo sito deve intendersi proprio. Lo stesso si impegna a fornire prestazioni e servizi nel pieno rispetto delle norme deontologiche e in conformità ai parametri di cui al D.M. 20 luglio 2012 n. 140.
Il sito è stato segnalato al Consiglio dell'Ordine di Milano.

Navigazione

warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.avvocatoxte.com/htdocs/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

FIGLI

MANTENIMENTO DEI FIGLI

Entrambi i genitori, anche se non sono uniti in matrimonio, hanno l’obbligo di mantenere, istruire ed educare i figli in proporzione alle loro sostanze.
L’obbligo di mantenimento sussiste anche nei confronti del figlio maggiorenne se ancora non è autosufficiente economicamente.
In caso di inadempimento, chiunque vi ha interesse può chiedere al tribunale di ordinare che una quota dei redditi dell'obbligato, in proporzione agli stessi, sia versata direttamente all'altro coniuge o a chi sopporta le spese per il mantenimento, l'istruzione e l'educazione dei figli.

SEPARAZIONE CONIUGALE: SPESE STRAORDINARIE E SPESE ORDINARIE PER LA PROLE

Le spese non sono che la conseguenza di ordine pratico per far fronte alle esigenze, alle inclinazione naturali, e alle aspirazioni del figlio: la spesa si giustifica in quanto alla base vi e` una necessita` della prole cui bisogna far fronte, ed e` per questo motivo che la riforma del 2006 ha previsto che le decisioni di maggior interesse siano assunte di comune accordo dai genitori.

IL CONIUGE SEPARATO AFFIDATARIO DELLA PROLE NON PUO' VIETARE ALL'ALTRO GENITORE CHE AGLI INCONTRI CON LA PROLE SIA PRESENTE LA NUOVA COMPAGNA

Vi segnalo che con una recente sentenza della Cassazione è stato espresso un importante principio di diritto, secondo cui il diritto di visita del genitore separato, con figli affidati all’ex coniuge, non puo’ prevedere il divieto che agli incontri sia presente anche il nuovo partner del padre o della madre non affidatari.

IL GENITORE SEPARATO DEVE PAGARE LE SPESE ANCHE NON CONCORDATE SE NECESSARIE ALLO SVILUPPO PSICO FISICO DEL FIGLIO

Interessante sentenza che mette l'accento ancora una volta sulla dibattuta questione delle spese straordinarie per il mantenimento del minore a carico del genitore separato.

Frequentemente mamme e padri separati si rivolgono a noi chiedendoci lumi sul rimborso dovuto o non dovuto all'ex coniuge inerente le spese sostenute per il minore se concordate o meno.

In effetti non vi è chiarezza assoluta sul punto e la giurisprudenza, chiamata ad affrontare la controversa questione, fornisce orientamenti solo generici.

CASA CONIUGALE RIMANE ASSEGNATA ALLA MADRE ANCHE SE IL FIGLIO LAVORA SALTUARIAMENTE FUORI CASA (sentenza n.6861/2010)

Il figlio non perde il diritto di abitare nella casa coniugale assegnata alla madre anche se vive e lavora saltuariamente fuori città, esistendo sempre un collegamento stabile con l'abitazione del genitore. La prova dell'autosufficienza economica e della non convivenza con la madre, che escluderebbero la legittimazione a ricevere l'assegno di mantenimento, deve essere fornita dal padre e quindi dall'obbligato.

Legge 8 febbraio 2006, n. 54 - AFFIDO CONDIVISO DEI FIGLI

bimbo
A seguito delle molte richieste dei lettori, pubblichiamo volentieri il testo integrale della Legge sull'affido condiviso dei figli. Un'utile lettura per comprendere i diritti dei minori.

Legge 8 febbraio 2006, n. 54
"Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli"

pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1° marzo 2006
Art. 1.(Modifiche al codice civile)

DICHIARAZIONE GIUDIZIALE DI PATERNITA' O DI MATERNITA'

bimbo

Il figlio, che non sia stato riconosciuto da uno o da entrambi i genitori, può agire in giudizio affinché il Tribunale, con una sentenza, accerti chi sia il genitore e, di conseguenza, dichiari lo "status" di figlio naturale riconosciuto.
L'azione volta ad ottenere tale risultato si chiama "azione di dichiarazione giudiziale di paternità o maternità naturale".

ITER PER L'ADOZIONE NAZIONALE

bimbo

"La dichiarazione di disponibilità all’adozione di minori italiani può essere presentata presso qualsiasi Tribunale per i Minorenni. Alla dichiarazione va comunque allegata tutta la documentazione, in mancanza, non verrà presa in alcuna considerazione."

REQUISITI PER L'ADOZIONE NAZIONALE

 
REQUISITI

SE MIO FIGLIO E' MAGGIORENNE POSSO RIDURRE L'ASSEGNO DI MANTENIMENTO?

La legge di riforma che ha introdotto importanti novità in materia di affidamento e mantenimento dei figli in caso di separazione dei genitori, prevede all'art. 155 quinquies, comma 1 c.c. che "il giudice,valutate le circostanze, può disporre in favore dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente il pagamento
di un assegno periodico; tale assegno……è versato direttamente all'avente diritto"
.

Assistenza e Consulenza Legale

Lo Studio Legale di AvvocatoXte offre completa assistenza e consulenza legale sia giudiziale che stragiudiziale nelle seguenti materie:

    DIRITTO CIVILE
  • Separazione e divorzio
  • Diritto di famiglia (famiglia di fatto,regime patrimoniale,interdizione, inabilitazione, tutela, affidamento, adozione, etc.)
  • Successioni e donazioni
  • Diritto del consumatore
  • Diritto del viaggiatore
  • Responsabità contrattuale ed extracontrattuale
  • Recupero crediti
  • Risarcimento danni
  • Contratti (dalla redazione delle condizioni all'assistenza alla stipula)
  • Diritto commerciale e societario
  • Diritto fallimentare
  • Diritto immobiliare (Condominio, Locazioni,Compravendite, Usufrutti, Servitù, etc.)
  • Diritto dell'informatica e delle nuove tecnologie
  • Tutela di marchi, brevetti, diritto d'autore e proprietà intellettuale
  • Infortunistica (risarcimenti danni materiali ed alla persona, opposizioni alle contravvenzioni al codice della strada)
    DIRITTO DEL LAVORO
  • Cause di licenziamento
  • Sanzioni disciplinari
  • Cause di adeguamento retributivo
  • Mobbing
    DIRITTO AMMINISTRATIVO
  • Materia Edilizia, Urbanistica
  • Diniego Licenze commerciali
  • Diniego accesso documenti
  • Diniego assegnazione alloggio economico-popolare
  • Espropriazioni
  • Gare d'Appalto per l'affidamento di lavori e/o servizi e/o forniture pubbliche
  • Ricorsi al TAR
    DIRITTO TRIBUTARIO
  • Ricorsi avanti alle Commissioni Provinciali Tributarie e ricorsi in appello avanti alle Commissioni Regionali Tributarie in materia di:
  • Accertamenti fiscali imposte dirette ed indirette.
  • Tributi regionali, provinciali e comunali.
  • Canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche.
  • Canone per lo smaltimento dei rifiuti.
  • Controversie attinenti all'imposta o il canone sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni.
    • ASSISTENZA AVANTI ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO A STRASBURGO
    • Redazione ricorsi ed assistenza
      ASSISTENZA STRAGIUDIZIALE
    • Redazione di contratti, statuti, regolamenti, testamenti
    • Pareri e consulenze
    • Redazione diffide, ricorsi, lettere, telegrammi, memorie, esposti, relazioni, denunce
    • Assistenza in procedure di arbitrato
    • Ispezioni, visure, ricerca e richiesta documenti, etc.

News Diritto

MASSIMA DEL GIORNO

*Ad impossibilia nemo tenetur
All'impossibile non è tenuto nessuno.
*Ei incubit probatio qui dicit, non qui negat
La prova è a carico di chi afferma, non già di chi nega.
*Melius est rem habere, quam verba
E' meglio avere la cosa che accontentarsi di promesse.
*Gli uomini condannano l'ingiustizia perchè temono di poterne essere vittime, non perchè aborrano di commetterla.-Platone
*All'avvocato bisogna contare le cose chiare; a lui poi tocca di imbrogliarle.-Alessandro Manzoni