Contenuti più visti

Ultima visita:

Informazioni Legali

INFORMATIVA SUL COPYRIGHT
Il materiale (testi, immagini, grafica, layout e quant'altro) che costituisce questo sito è di proprietà esclusiva dell'autore. Ogni atto diretto a copiare, riprodurre, pubblicare, sottarre, modificare o alterare tale materiale, senza esplicita autorizzazione, è punibile sulla base delle norme civili e penali in materia di diritto d'autore. Chiunque desiderasse essere autorizzato a copiare, citare o riprodurre pagine o porzioni di testo da questo sito, fuori dai casi già consentiti dalla legge, è pregato di inviare un'e-mail.
Sono invece consentiti, pure in assenza di autorizzazione, i collegamenti ipertestuali da altri siti (in-link), anche a pagine diverse dalla principale.

INFORMATIVA DEONTOLOGICA
Il presente sito è stato realizzato in conformità agli artt. 17 e 19 del Codice Deontologico Forense (così come modificato dal CNF in data 26.10.2002), nonché nel rispetto del D. Lgs. 70/2003 emanato in attuazione della Dir. 2000/31/CE in materia di servizi della società dell'informazione. L'autore è un avvocato, iscritto al relativo Ordine Professionale, del quale questo sito deve intendersi proprio. Lo stesso si impegna a fornire prestazioni e servizi nel pieno rispetto delle norme deontologiche e in conformità ai parametri di cui al D.M. 20 luglio 2012 n. 140.
Il sito è stato segnalato al Consiglio dell'Ordine di Milano.

Navigazione

warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.avvocatoxte.com/htdocs/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

SEPARAZIONE

Messaggi di testo e di posta elettronica privati possono essere utilizzati nel processo di separazione con addebito?

Segnaliamo un provvedimento emesso dal Tribunale di Torino Sez. VII, 08/05/2013 che affronta il tema delle conseguenze sul piano probatorio dei documenti, ritualmente prodotti in giudizio, di cui la parte è entrata in possesso grazie a una condotta illecita (nella specie integrante il reato di cui all'art. 616 c.p. e la violazione delle norme dettate dal codice della privacy).

RIFIUTO DEL SESSO NEL MATRIMONIO NON E' CAUSA DI ADDEBITO AL MARITO CHE HA L'AMANTE. Sentenza Cass. N. 2539/2014

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE -SEZIONE SESTA CIVILE
Cass. civ. Sez. VI - 1, Ord., 05-02-2014, n. 2539

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

SPESE ORDINARIE E SPESE STRAORDINARIE. COME RICONOSCERLE?

Riguardo ai due tipi di spesa, si ricorda che il codice civile non contiene una espressa disciplina in materia di “spese straordinarie”, né si preoccupa di definire, se pur in via chiaramente generale e astratta, il concetto di spesa “ordinaria” o di “mantenimento”. Infatti l’articolo 155, comma 2, c.c. si limita a stabilire la misura e il modo con cui ciascuno dei genitori deve contribuire al mantenimento, alla cura, all’istruzione e all’educazione dei figli, senza alcuna distinzione in merito all’ordinarietà o straordinarietà delle spese necessarie al loro sostentamento.

IL PADRE FACOLTOSO PAGA MAGGIORI SPESE STRAORDINARIE

Interessante spunto di approfondimento è la recente sentenza Cass. 18 settembre 2013, n. 21273, intervenuta relativamente al mantenimento dei figli (in particolare spese ordinarie e spese straordinarie), che ha affermato la legittimità dell'obbligo del padre di pagare ben l'80% delle spese straordinarie. "Sussiste l’obbligo di entrambi i genitori, che svolgono attività lavorativa produttiva di reddito, di contribuire al soddisfacimento dei bisogni dei figli minori, in proporzione alle proprie disponibilità economiche ai sensi degli art. 147 e 148 c.c., in diretta applicazione dell’art.

ESECUZIONE FORZATA SE L'EX CONIUGE NON ADEMPIE AL PAGAMENTO DELLE SPESE STRAORDINARIE?

Nel caso in cui il coniuge onerato alla contribuzione delle spese straordinarie, sia pure pro quota,non adempia, al fine di legittimare l'esecuzione forzata, occorre adire nuovamente il giudice affinché accerti l'effettiva sussistenza delle condizioni di fatto che determinano l'insorgenza stessa dell'obbligo di esborso di quelle spese, e ne determini l'esatto ammontare. All'ordinanza con la quale il Presidente del tribunale pronunci, ai sensi dell'art.

CONDOTTA CONTRARIA AI DOVERI NASCENTI DAL MATRIMONIO

Sentenza Cassazione n. 4763/2007. Con ricorso depositato il 10 dicembre 2002, T.E.T. propose appello avverso la sentenza con la quale il Tribunale di Brescia aveva pronunziato la separazione giudiziale tra la stessa e F.S., con addebito alla prima e attribuzione della casa coniugale al marito, e con esclusione di ogni obbligo a carico di quest'ultimo di corresponsione di assegno di mantenimento in favore della moglie.

SEPARAZIONE CONIUGALE: SPESE STRAORDINARIE E SPESE ORDINARIE PER LA PROLE

Le spese non sono che la conseguenza di ordine pratico per far fronte alle esigenze, alle inclinazione naturali, e alle aspirazioni del figlio: la spesa si giustifica in quanto alla base vi e` una necessita` della prole cui bisogna far fronte, ed e` per questo motivo che la riforma del 2006 ha previsto che le decisioni di maggior interesse siano assunte di comune accordo dai genitori.

IL CONIUGE SEPARATO AFFIDATARIO DELLA PROLE NON PUO' VIETARE ALL'ALTRO GENITORE CHE AGLI INCONTRI CON LA PROLE SIA PRESENTE LA NUOVA COMPAGNA

Vi segnalo che con una recente sentenza della Cassazione è stato espresso un importante principio di diritto, secondo cui il diritto di visita del genitore separato, con figli affidati all’ex coniuge, non puo’ prevedere il divieto che agli incontri sia presente anche il nuovo partner del padre o della madre non affidatari.

SEPARAZIONE : QUALI DOCUMENTI SERVONO

Carissimi amici,
ecco un utile promemoria dei documenti da farci pervenire per la pratica di separazione coniugale:

DOCUMENTI:

PER LA SEPARAZIONE CONSENSUALE

LA EX MOGLIE CHE CONVIVE CON UN NUOVO COMPAGNO NON PERDE IL DIRITTO AL MANTENIMENTO (Cass.n.1096/2010)

Carissimi amici ,
a fronte delle moltissime Vostre richieste, Vi segnaliamo una sentenza della Suprema Corte di Cassazione che ha chiaramente precisato che neppure la nascita di un figlio da un altro partner e la convivenza con lo stesso escludono, se la fase di divorzio è ancora aperta, il diritto della ex moglie ad ottenere l'assegno di mantenimento.

La Corte con la sentenza n. 1096/2010 ha respinto il ricorso di un marito che non aveva più intenzione di pagare il mantenimento alla ex moglie che si era trasferita in un'altra regione col nuovo compagno.

Assistenza e Consulenza Legale

Lo Studio Legale di AvvocatoXte offre completa assistenza e consulenza legale sia giudiziale che stragiudiziale nelle seguenti materie:

    DIRITTO CIVILE
  • Separazione e divorzio
  • Diritto di famiglia (famiglia di fatto,regime patrimoniale,interdizione, inabilitazione, tutela, affidamento, adozione, etc.)
  • Successioni e donazioni
  • Diritto del consumatore
  • Diritto del viaggiatore
  • Responsabità contrattuale ed extracontrattuale
  • Recupero crediti
  • Risarcimento danni
  • Contratti (dalla redazione delle condizioni all'assistenza alla stipula)
  • Diritto commerciale e societario
  • Diritto fallimentare
  • Diritto immobiliare (Condominio, Locazioni,Compravendite, Usufrutti, Servitù, etc.)
  • Diritto dell'informatica e delle nuove tecnologie
  • Tutela di marchi, brevetti, diritto d'autore e proprietà intellettuale
  • Infortunistica (risarcimenti danni materiali ed alla persona, opposizioni alle contravvenzioni al codice della strada)
    DIRITTO DEL LAVORO
  • Cause di licenziamento
  • Sanzioni disciplinari
  • Cause di adeguamento retributivo
  • Mobbing
    DIRITTO AMMINISTRATIVO
  • Materia Edilizia, Urbanistica
  • Diniego Licenze commerciali
  • Diniego accesso documenti
  • Diniego assegnazione alloggio economico-popolare
  • Espropriazioni
  • Gare d'Appalto per l'affidamento di lavori e/o servizi e/o forniture pubbliche
  • Ricorsi al TAR
    DIRITTO TRIBUTARIO
  • Ricorsi avanti alle Commissioni Provinciali Tributarie e ricorsi in appello avanti alle Commissioni Regionali Tributarie in materia di:
  • Accertamenti fiscali imposte dirette ed indirette.
  • Tributi regionali, provinciali e comunali.
  • Canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche.
  • Canone per lo smaltimento dei rifiuti.
  • Controversie attinenti all'imposta o il canone sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni.
    • ASSISTENZA AVANTI ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO A STRASBURGO
    • Redazione ricorsi ed assistenza
      ASSISTENZA STRAGIUDIZIALE
    • Redazione di contratti, statuti, regolamenti, testamenti
    • Pareri e consulenze
    • Redazione diffide, ricorsi, lettere, telegrammi, memorie, esposti, relazioni, denunce
    • Assistenza in procedure di arbitrato
    • Ispezioni, visure, ricerca e richiesta documenti, etc.

News Diritto

MASSIMA DEL GIORNO

*Ad impossibilia nemo tenetur
All'impossibile non è tenuto nessuno.
*Ei incubit probatio qui dicit, non qui negat
La prova è a carico di chi afferma, non già di chi nega.
*Melius est rem habere, quam verba
E' meglio avere la cosa che accontentarsi di promesse.
*Gli uomini condannano l'ingiustizia perchè temono di poterne essere vittime, non perchè aborrano di commetterla.-Platone
*All'avvocato bisogna contare le cose chiare; a lui poi tocca di imbrogliarle.-Alessandro Manzoni